ASD. Racing SC. Nuoto Roma

Offici@l Web Site
Le nostre news:

28-06-2016 [A2Femm] Intervista di fine stagione a Lorenzo Tomasi: dalla serie A2 al settore giovanile.

21-06-2016 [U15M] Intervista di fine stagione a mister Roberto Megna.

16-06-2016 [A2Femm] Finisce il sogno dei playoff per il Racing, sconfitta in gara n.3 contro Pescara.

Immagini salvezza serie CM & A2Femm (Playoff contro Pescara).

12-06-2016 [A2Femm] Un Racing quasi perfetto stende il Pescara in gara n.2 dei playoff.

11-06-2016 [CMasch] Salvezza conquistata "all'ultima curva" per la serie C di Maccioni.


Auguri Racing !!!
40 anni di noi...

Il nostro sito:

Chi siamo:

Le squadre:
  Calendario
Squadra C Maschile
  Calendario
Settore giovanile femminile
Settore giovanile maschile

I nostri sponsor:

Siti amici:
Waterpolo People
 
 
Contatori visite gratuiti
Home Page:
Con la chiusura della stagione agonistica, è tempo di bilanci in casa Racing Nuoto Roma. Mister Lorenzo Tomasi, dopo aver guidato la serie A2 nella battaglia dei playoff contro Pescara, ha voluto chiudere l’annata ringraziando, una per una, tutte le sue atlete per la bella cavalcata compiuta insieme. “Se questo campionato ha avuto un valore particolare, il merito è stato soprattutto delle mie ragazze… - Ha dichiarato proprio l’allenatore rossoblù. - Per questo mi sembra giusto che io le ringrazi collettivamente tutte, ma anche singolarmente, per quanto fatto durante questi mesi. Giulia Messina: Lei è certamente una di quelle ragazze che ci ha fatto fare il salto di qualità. Ha messo in vasca una grandissima stagione, ha respinto anche l’impossibile, ed è stata davvero “unica” per atteggiamento, qualità tecniche ed impagabile professionalità. Giada Coglitore: Ha vissuto un’annata difficile, ma ha saputo stringere i denti, e alla fine ha giocato dei playoff davvero maiuscoli, andando oltre le nostre più rosee aspettative. Lei ha un carattere un po’ così… si esalta nelle difficoltà, ma riesce sempre a tirarne fuori il meglio. Noemi Salvatori: È stata la sorpresa più grande… sapevamo che avesse dei valori tecnici importanti, anche se ancora sottovalutati, ma ci ha davvero stupito. Inoltre ha tirato fuori dei valori umani ancor più grandi, che le hanno permesso di presentarsi ai nastri di partenza con 0 presenze in A2, chiudendo il campionato con una calotta da titolare ormai stampata in testa ed una decina di gol al proprio attivo. Giorgia Perazzetti: Ha faticato un bel po’ all’inizio dell’anno, ma non ha mollato, continuando...

Tutti i risultati dei playoff di A2 F Girone sud
09/06/2016
14:30 Le Naiadi, Pescara 
Pescara N e PN - Racing Roma
11-7
12/06/2016
20:30 Zero9, Roma
Racing Roma - Pescara N e PN
6-5
16/06/2016
14:30 Le Naiadi, Pescara 
Pescara N e PN - Racing Roma
5-4


In seguito alla chiusura dei campionati di serie C maschile ed ai playoff di A2 femminile, è doveroso ricordare anche le giovanili del sodalizio di via Avicenna. L’Under 15 maschile, capitanata da Leonardo Lembo, affiancato dal “vice” Luca Tarquini, ha disputato un buon campionato, piazzandosi al quarto posto del girone B nazionale. Il cammino di andata dei ragazzi allenati da mister Roberto Megna è stato, a dir poco, strepitoso: quattro vittorie nelle prime quattro uscite, poi il passo falso (di misura) contro la Blu 3000, dopodiché un’altra vittoria (Zero 9b) e infine la seconda sconfitta contro quella che sarebbe stata la capolista incontrastata del girone, l’Anzio N e PN. 15 punti conquistati su 21, fra i quali hanno brillato soprattutto i primi 3, ottenuti a metà novembre contro la SS Lazio. Nel girone di ritorno le prestazioni non sono calate vistosamente, ma di vittorie ne sono arrivate solo 4 e gli insuccessi sono saliti a 3. Una flessione dovuta soprattutto alle ristrettezze numeriche del gruppo dei giovani talenti rossoblù, impegnati fra lo studio e i rispettivi impegni familiari. Mister Megna ha così dovuto fare di necessità virtù, schierando in rosa (e concedendo ampio minutaggio in vasca) anche ad atleti più giovani. Così l’under 15 capitolina si è ulteriormente “ringiovanita” con...

“È difficile raccontare una simile emozione… - Ha esordito, al termine della giornata, un commosso Jacopo Maccioni. - Un’ora e un quarto prima dell’inizio di questa sfida ero tesissimo, poi ho guardato negli occhi i miei ragazzi ed ho visto nei loro volti la stessa apprensione, mista però a fermezza e voglia di vincere. Lì ho capito che ce l’avremmo fatta, che questa serata si sarebbe conclusa bene, che il nostro campionato avrebbe avuto davvero un senso. Ovviamente l’esito del match che ci ha preceduto, che ha visto prevalere l’Ede Nuoto contro l’Anguillara, ci ha consentito di giocare più rilassati. Qualsiasi risultato fosse venuto dalla nostra sfida, infatti, la salvezza matematica di entrambe le formazioni era già stata messa al sicuro. Ciò ha contribuito a rendere meno nervosa la partita, ma non ci ha tolto la soddisfazione di poter concludere al meglio questo campionato”. Avrebbe potuto essere una gara dai “lunghi coltelli”, se ci fosse stato in gioco un piazzamento-salvezza, si è invece trasformata in una festa sportiva per tutti, l’incontro andato in scena alla Zero9 dell’Eur. Entrambe scese in vasca già fuori dai playout, il Racing Nuoto e la Roma Waterpolo si sono affrontare serenamente ed a viso aperto, offrendo spettacolo e chiudendo la stagione nel modo più degno. La formazione di Germani, come sempre, ha impostato la sua gara sul fisico e sulla grande mole di nuoto messa in vasca dai suoi ragazzi, i rossoblù hanno risposto con un atteggiamento più manovriero, preferendo puntare sulla tecnica. Nei minuti di apertura del primo quarto sono stati i legni a rimetterci: la Roma WP ha colpito la traversa...
Tutti i risultati della 11^ Giornata di ritorno di Serie C M CR Lazio
11/06/2016
15:00 Comunale, Anzio (RM) 
Anzio N e PN - Lib. Roma Eur PN
9-7
11/06/2016
16:00 Comunale 33x21, Latina 
Antares N. LT - Villa York SC
11-6
11/06/2016
18:30 I Tre Ragazzi, Porto S. Stefano (GR)
Argentario Nuoto - Accademia Salv.
4-9
11/06/2016
19:00 Foro Italico, Roma 
Casetta Bianca - Centumcellae PN
7-3
11/06/2016
19:30 Zero9, Roma
Anguillara Nuoto - Ede Nuoto
9-11
11/06/2016
20:30 Zero9, Roma
Racing Roma - Roma Waterpolo
6-2


Un epilogo amaro, quello che le ragazze romane hanno dovuto sopportare nella loro ultima trasferta stagionale, quella contro il Pescara, valevole per la gara n.3 delle semifinali dei playoff di A2 femminile. Il team di Tomasi, dopo aver costretto le avversarie abruzzesi ad inchinarsi al proprio cospetto nell’incontro della piscina Zero 9, trascinando la contesa al terzo round, purtroppo sono state ripagate con la stessa amarissima moneta. Le atlete di Cianfrone sono partite forte, sfruttando il vantaggio di poter avere due gare su tre in casa, facendosi valere sin dal primo quarto: pur dilapidando un tiro di rigore con Ranalli, sono andate lo stesso in vantaggio al 4.30’ con Di Claudio. Le capitoline invece non si sono arrese, così Sofia Caterini ha potuto infilare Travaglini al 6.20’, ristabilendo la condizione di parità. Le padrone di casa non hanno però mollato, riuscendo ad andare al primo riposo in vantaggio, grazie ad un’altra rete firmata Di Claudio. Nel secondo parziale le bianche hanno cercato di scappare via, per mettere subito una rassicurante distanza di sicurezza fra sé stesse e le romane, bucando Messina con le marcature collezionate da Colletta ed ancora Di Claudio (tripletta per l’atleta di Cianfrone), portandosi sul momentaneo...
Nella serata più importante per cercare di salvare la classifica e la stagione, il team del Racing si è ritrovato, scendendo in vasca con una grinta ed una determinazione che in molte altre occasioni gli erano invece mancate. Fin dai primissimi minuti dell’incontro, infatti, si è capito quale sarebbe stato il copione della serata: la formazione ospite avrebbe dettato l’andatura, mentre quella in calotta bianca sarebbe stata obbligata ad inseguire, non riuscendo a sopportare l’irruenza degli uomini di Maccioni. Tutto in discesa dunque? Nemmeno per sogno! Perché la prima limpida occasione da gol è capitata proprio nelle mani del Villa York: palla rubata a centrocampo, controfuga efficace ed attaccante a tu per tu con Marco Fabio Serra. La monumentale saracinesca rossoblù, però, non ha tremato, opponendosi con i propri “tentacoli” alla conclusione avversaria e mettendo subito in chiaro la situazione: “per bucare questa porta vi serve un miracolo”. Tranquillizzati da questa consapevolezza, i suoi compagni si sono sciolti e sono andati subito in vantaggio (2.30’) con un gran gol di Re: superiorità numerica ordinata da Iori, assist di Carlomusto e conclusione di potenza dell’esperto giocatore romano. Le scintille fra i giocatori non hanno tardato ad arrivare, la gara è stata piuttosto nervosa vista la posta in palio (cercare di evitare le sabbie mobili dei playout) e l’arbitro ha fatto molta fatica...

 

______________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Sito ideato e creato da Gianluca Stisi